Controllo della struttura/della durezza

Controllo della struttura e della durezza

La forte consapevolezza della qualità unita alla tematica della responsabilità prodotto richiedono sempre più spesso un controllo preciso della struttura e della durezza di componenti e semilavorati. Per poter eseguire un controllo qualità in modo rapido, affidabile ed economico è necessario utilizzare metodi di controllo non distruttivi. Con l'ausilio di tecnologie diverse, quali il metodo a correnti indotte o il controllo magneto-induttivo, è possibile controllare le proprietà dei materiali di componenti e semilavorati. Il controllo del materiale e della struttura effettuato con i sistemi FOERSTER consente di evitare scambi di materiale o di rilevare le profondità di indurimento.

DEFECTOMETER: L'apparecchio di controllo mobile DEFECTOMETER viene impiegato per controllare manualmente la struttura e la presenza di incrinature. Possono essere così riconosciute incrinature già a partire da 20 µm.

DEFECTOSCOP: L'apparecchio di controllo DEFECTOSCOP, computerizzato e dall'impiego universale, viene utilizzato per i controlli manuali di materiali conduttori per verificare la struttura e la presenza di incrinature.

MAGNATEST: La serie MAGNATEST offre il sistema adeguato per il controllo magneto-induttivo del materiale e della struttura di componenti metallici. In questo modo possono essere eseguiti sia controlli di durezza che controlli di scambio materiale.

MAGNATEST D-HZP: Il sistema di controllo MAGNATEST D-HZP è indicato in modo specifico per il controllo di scambi di materiale e per il controllo del trattamento termico dei semilavorati per mezzo del metodo magneto-induttivo.

ROTOPUSH / ROTOSCAN: ROTOPUSH e ROTOSCAN sono dispositivi meccanici di controllo completamente automatizzati che per mezzo del metodo a correnti indotte esaminano i componenti cilindrici o gli anelli per verificare la struttura e la presenza di incrinature. Successivamente i componenti vengono classificati e separati.