Utilizzo in archeologia

Archeologia

L'archeologia utilizza la geomagnetica per esaminare il terreno con l'ausilio di magnetometri fluxgate altamente sensibili (sonde Förster). Le sonde misurano l'influsso sul campo magnetico terrestre dei diversi materiali presenti nel terreno. Tali dati vengono poi analizzati tramite software rendendo così nuovamente visibili eventuali tracce nascoste. Per le ricerche archeologiche FOERSTER offre gli apparecchi seguenti:

 

FEREX DLG e DLG KARTO: L'apparecchio FEREX DLG o DLG KARTO è un apparecchio per la ricerca di ferro ad altissima sensibilità, che consente anche una georeferenziazione e navigazione.

Supporti sonda FEREX: I sistemi di supporto multi-sonda sono stati sviluppati per il sondaggio di grandi superfici e possono essere trasportati dall'operatore o dotati di un set di ruote.

FEREX PNC: FEREX PNC è una rete di magnetometri per il sondaggio di grandi superfici di terreno o sott'acqua. Il controller della rete di sonde FEREX PNC consente di strutturare una rete con fino a 16 sonde ad asta FEREX CON 650.

FOERSTER MULTICAT: Il robusto carrello multi-sonda MULTICAT, in grado di procedere sui terreni, è indicato per il sondaggio di grandi superfici. Esso consente di coprire una superficie fino a 2 ettari l'ora. I dati vengono raccolti e analizzati con l'ausilio del software ad alte prestazioni DATAMONITOR 3.

DATA2LINE BASIC e GEO: Per l'analisi dei dati è disponibile il software di base DATA2LINE, che può essere ampliato con il modulo supplementare GEO. Esso è dotato di filtri geofisici aggiuntivi.