Misurazione del campo magnetico

Funzionamento della misurazione del campo magnetico

Per il rilevamento di oggetti ferromagnetici nel terreno svolgono un ruolo importante le rispettive proprietà magnetiche. Perché la misurazione del campo magnetico si basa sul fatto che i materiali estranei presenti nel terreno esercitano variazioni del campo magnetico terrestre. Queste variazioni del campo magnetico terrestre vengono misurate da un magnetometro. Tale scienza viene definita anche geomagnetismo. Le deviazioni locali del campo magnetico sulla superficie terrestre danno indicazioni sui materiali ferromagnetici presenti nel terreno. Tramite il geomagnetismo è possibile rilevare diversi oggetti quali residui pericolosi (ad es. proiettili inesplosi) o siti archeologici.

Funzionamento del magnetometro e del gradiometro


Tramite la differenza di due magnetometri distanti e opposti è possibile misurare le deviazioni rispetto al campo magnetico terrestre naturale. Questo sistema di misurazione viene definito gradiometro.
Se sui due magnetometri si trova lo stesso campo magnetico, il segnale risultante è nullo. Le anomalie magnetiche nel terreno, come ad esempio proiettili inesplosi, residui di esplosivi ma anche strutture archeologiche, possono essere rese visibili poiché si crea un diverso campo magnetico nei due magnetometri.