Termografia

Termografia: metodo consolidato – nuova valutazione


DEFECTOVISION IR rende visibile anche agli occhi i difetti superficiali dei materiali e offre informazioni sulla dimensione e profondità dei difetti mediante immagini termiche. Ciò ha consentito di minimizzare i costi per la rilavorazione dei componenti controllati. Il metodo di controllo della termografia induttiva interessa quasi il 100% delle superfici dei materiali e viene effettuata senza contatto.
Nel controllo con DEFECTOVISION IR il pezzo da esaminare passa attraverso una bobina di induzione e viene riscaldato in superficie. Quattro camere a infrarossi rilevano la conseguente distribuzione della temperatura del materiale. In caso di difetti che danneggiano la superficie si ha un aumento della temperatura localizzato, la cui ampiezza dipende dalla dimensione del difetto del materiale. I dati digitali vengono valutati dall'elettronica di controllo che comunica automaticamente la posizione esatta e la categoria dei difetti.
Poiché la distribuzione della temperatura misurata della superficie del materiale dipende anche dalle caratteristiche, il pezzo da controllare viene bagnato con acqua prima del riscaldamento. Ciò garantisce un'uniformità e un aumento uniformi del grado di emissione importante per la misurazione della temperatura e garantisce risultati del controllo riproducibili.
Con il nuovo principio di esame sviluppato e brevettato da FOERSTER ogni punto della superficie viene esaminato più volte. In questo modo si può infine decidere se dietro al segnale di prova si nasconde un vero difetto di materiale o se si tratta di uno pseudo-difetto.